Comunicato stampa Approvato il progetto per gli ausiliari della sicurezza Prende forma la proposta de “La terza età serena”

Comunicato stampa

Approvato il progetto per gli ausiliari della sicurezza

Prende forma la proposta de “La terza età serena”

Un aiuto in più  per la sicurezza dei bambini. Prende forma il progetto degli ausiliari per la  sicurezza  davanti ai plessi scolastici, una delle proposte avanzate, lo scorso fine marzo,  alla Conferenza de “La terza età serena”, promossa dall’assessorato al sociale e curata dal comandante Antonio Vittorio Zarri. Il progetto, infatti, è già stato approvato dalla giunta. “L’iniziativa – spiegano l’assessore alla pubblica istruzione Rachele Nardini e l’assessore alla polizia municipale Alessio Felici - intende costruire un sistema di sicurezza  in più intorno agli alunni, per prevenire i pericoli durante l’entrata e l’uscita dalla scuola. Inoltre, vuole garantire alle persone che verranno coinvolte una partecipazione attiva per la vita sociale e culturale  della comunità e ottenere  un maggiore controllo delle aree circostanti i plessi scolastici, attraverso la presenza di persone titolate a segnalare eventuali disservizi e situazioni anomale. Una specie di garanzia sulla garanzia, dal momento che già adesso tutte le scuole dell’istituto comprensivo, vengono sorvegliate dal comando di polizia municipale negli orari di ingresso e uscita. Sorveglianza che sarà, comunque,  mantenuta anche in seguito.  Pertanto,  intende essere un ulteriore servizio per le famiglie e i bambini”. “Davanti alle  scuole, ma anche sul territorio – ha aggiunto il comandante Zarri- ci sarà una garanzia in più  per la salvaguardia  e  questi collaboratori sapranno ben coadiuvare il lavoro degli agenti di polizia municipale”. Gli ausiliari svolgeranno attività gratuita, volontaria socialmente utile, senza alcuna caratteristica di lavoro e nessun rapporto di impiego. Inoltre, saranno coordinati dalla polizia municipale, grazie ad un corso, predisposto per la loro preparazione.  Sempre il comando di polizia municipale,  stabilirà  il numero delle persone da impegnare, in base alle esigenze del servizio e alla disponibilità dichiarata  dagli aspiranti volontari, che avranno un’assicurazione stipulata dal Comune e saranno forniti di elementi di riconoscibilità e attrezzatura necessaria a garantirne la visibilità. Per quanto riguarda i requisiti, è richiesta un’età non superiore ai settantacinque anni, la residenza a Forte dei Marmi, essere pensionati, o comunque non svolgere attività lavorativa e chiaramente possedere idoneità psico fisica per i compiti previsti.