Comunicato stampa ECG: L'ELETTROCARDIOGRAMMA DELLA FELICITA' ARRIVA NELLE SCUOLE PRIMARIE DI FORTE DEI MARMI

Comunicato stampa

ECG: L'ELETTROCARDIOGRAMMA DELLA FELICITA' ARRIVA NELLE SCUOLE PRIMARIE DI FORTE DEI MARMI

 

Perché non dare spazio ad un’ora di felicità, con tutte le declinazioni che questa può prendere. Emozioni, Gentilezza, Apertura, Ricerca, Solitudine (positiva), Dialogo, Introspezione, Viaggio, Consapevolezza, Meditazione, Gratitudine.   Ecco dunque arrivare nelle scuole primarie di Forte dei Marmi, l’elettrocardiogramma per la felicità, un progetto  promosso dall'assessorato alla Pubblica Istruzione, ideato e curato da Marco Sacchelli, psicologo.

“Dopo l'esperienza della scorsa estrate - afferma l'assessore alla Pubblica Istruzione, Anna Corallo - in cui Marco Sacchelli con Happiness on the Road, libreria itinerante che diffonde libri ed esercizi di psicologia positiva ha avuto un ampio riscontro mediatico e di pubblico, quando lo stesso Marco e Alessandra Ulivi, coordinatrice di scuola primaria dell'Istituto Comprensivo di Forte dei Marmi, mi hanno proposto questo progetto per le scuole, ho aderito con grande entusiasmo. Credo che promuovere i libri e la lettura nelle scuole, attraverso un percorso innovativo che metta al primo posto le emozioni, possa essere una bella possibilità per i nostri bambini sotto molteplici aspetti”.

Il nome del progetto “Ecg”, che partirà ad inizio anno e coinvolgerà gli alunni delle Pascoli, Carducci e Don Milani, è l'acronimo di elettrocardiogramma, in questo caso della felicità, noto esame medico che misura l'attività del cuore.  Attraverso un percorso di narrazioni ed esercizi verranno affrontate le tematiche delle Emozioni (E), Consapevolezza-capacità di stare nel presente (C) e Gratitudine (G). Storie ed esercizi semplici aiuteranno a riflettere e sperimentare la felicità in tutte le sue declinazioni; per migliorare l'ascolto di noi stessi, l'apertura verso il prossimo, la gentilezza e promuovere la calma nelle scuole. “Le storie  - spiega Marco Sacchelli, laureato in psicologia positiva - sono un supporto unico per favorire l'empatia, ancorare le emozioni ad immagini ben definite, facilitando il confronto con i nostri vissuti interiori. Inoltre, i momenti di condivisione, di gioco e le attività semplici creeranno nella classe un ambiente positivo, aiutando l'integrazione, lo svolgimento delle lezioni ed una maggiore coesione del gruppo.