• La spiaggia di Forte dei Marmi

    Forte Dei MarmiLa spiaggia di Forte dei Marmi

  • Il Pontile sul mare

    Forte Dei MarmiIl Pontile sul mare

  • La nostra città

    Forte Dei MarmiLa nostra città

  • Stabilimenti balneari

    Forte Dei MarmiStabilimenti balneari

  • Il Fortino

    Forte Dei MarmiIl Fortino

  • Il municipio di Forte dei Marmi

    Forte Dei MarmiIl municipio di Forte dei Marmi

slide-dx-1

     Il Sindaco Bruno Murzi

    riceve il giovedì dalle 15.00 alle 17.00, su appuntamento

   

 

Seguici su

facebook

Pagina ufficiale
Facebook

NOTIZIE UTILI SUL CORONAVIRUS

A FORTE DEI MARMI E IN VERSILIA

33°RADUNO NAZIONALE DEI GRANATIERI DI SARDEGNA: APPREZZAMENTI ED EMOZIONI NEL SOLCO DELLA STORIA DI IERI E DI OGGI.
Si è conclusa domenica 22 aprile, a Forte dei Marmi, la tre giorni di manifestazioni previste in occasione del 33° Raduno Nazionale dei Granatieri di Sardegna, dedicata ai 961 granatieri toscani caduti nella prima Guerra Mondiale, che ha visto centinaia e centinaia di persone invadere la città con sfilate, cerimonie e il carosello storico. 
Tanta l’emozione nei momenti di rievocazione della storia del corpo militare più antico dell’Esercito, creato dal duca Carlo Emanuele II di Savoia, dalle guerre risorgimentali ai due conflitti mondiali, sino alla difesa di Roma ed alla Guerra di Liberazione.
Alla cerimonia militare hanno partecipato, portando i propri saluti, il Presidente dell’Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna, Generale Giovanni Garassino, il Generale di Corpo d’Armata Massimiliano Del Casale, in rappresentanza del Capo di Stato Maggiore della Difesa, il vicesindaco dell’Amministrazione Comunale di Forte dei Marmi, Graziella Polacci, il sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Domenico Rossi (87esimo comandante della Brigata Granatieri di Sardegna da settembre 2000 a settembre 2001). Presenti inoltre il Generale di Divisione Pietro Tornabene, Comandante dell’Istituto Geografico Militare, il Comandante della Brigata meccanizzata Granatieri di Sardegna, Generale Paolo Raudino, le autorità civili, militari e religiose locali, il Senatore Massimo Mallegni, sindaci e rappresentanti dei Comuni della Versilia e alcuni dell’Italia Settentrionale.
Il messaggio è stato univoco, di grande apprezzamento per l’Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna non solo in questa occasione per l’organizzazione del raduno, ma per l’impegno quotidiano di oggi, in cui uomini e donne dei Granatieri si prodigano nella salvaguardia della pace nelle missioni oltre confine e nella sicurezza quotidiana delle nostre città. 
“Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Forte dei Marmi – ha voluto sottolineare il Presidente dell’Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna, Generale Garassino – e tutta la cittadinanza per questa grande ospitalità e la disponibilità che tutti ci hanno fornito in questi tre giorni”.
Parole di apprezzamento per la manifestazione arrivano anche dal Vice Sindaco Polacci: “Siamo onorati come Amministrazione di aver potuto toccare da vicino pagine della nostra storia di ieri e di oggi in cui sono stati scritti i valori imprescindibili della democrazia. Ci tengo a ringraziare il Sindaco Bruno Murzi per aver voluto in prima persona accogliere la manifestazione e tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita dell’evento dal segretario della Fondazione Vittorio Veneto, Renato Binelli e i consiglieri comunali Luigi Trapasso e Massimo Lucchesi, gli uffici comunali e il Comando della Polizia Municipale. Un grande lavoro di squadra di tutto il Paese”. Ringraziamenti espressi anche nei confronti delle associazioni locali che hanno sostenuto la manifestazione: Misericordia, P.A. Croce Verde, AVIS, Compagnia della Vela.

Concorsi Comunali