“Minori, vittime e carnefici” La polizia municipale a confronto a Villa Bertelli.

Minori, vittime e carnefici”

La polizia municipale a confronto a Villa Bertelli.


" Minori, vittime e carnefici” è il titolo del convegno, svoltosi nei giorni scorsi nel Giardino d’Inverno di Villa Bertelli, promosso dal comando di polizia municipale del Comune di Forte dei Marmi, in collaborazione di ASAPS, (associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale), dell'Associazione Nazionale Carabinieri e di SOPROV (Portale a supporto degli operatori di polizia). A fare gli onori di casa, i consiglieri delegati Massimo Lucchesi e Luigi Trapasso. Un incontro fra addetti ai lavori, che ha avuto come relatore il comandante della polizia municipale di Torino, Giustino Goduti " E’ estremamente importante – ha sottolineato nel suo intervento introduttivo il comandante della polizia municipale cittadina Giuseppe Antonelli- affrontare il tema minorile, per cercare di arginare il fenomeno e dare ai vari operatori la consapevolezza necessaria, che soltanto attraverso un percorso di crescita professionale costante potrà ritenersi completo”. Lucchesi ha rimarcato il ruolo chiave del genitore all'interno del percorso di formazione del minore. A Villa Bertelli erano presenti numerose rappresentanze della polizia municipale e dell'Arma dei Carabinieri, giunti per l'occasione anche da Regioni limitrofe, nonché liberi professionisti del settore giuridico e sanitario, operatori del sociale e genitori.