Dopo quarant'anni, siglato l'accordo per la cessazione del Luna Park nell'area ex colonie a fine agosto 2019. La soluzione condivisa fra Comune, Sindacati e Consorzio Versilandia.

Dopo quarant'anni, siglato l'accordo per la cessazione del Luna Park nell'area ex colonie a fine agosto 2019. La soluzione condivisa fra Comune, Sindacati e Consorzio Versilandia. 
Il Luna Park Versiliandia traslocherà dall'area delle ex colonie a fine agosto 2019. E' questo, in sintesi, l'accordo firmato dal sindaco Bruno Murzi, insieme al legale rappresentante del Consorzio Versilandia Park, Vasco Giardi e la rappresentante CGIL Maria Rosaria Costabile. "Dopo quarant'anni – spiega il sindaco – il Luna Park cesserà la sua attività nell'area e il Consorzio Versilandia si è impegnato a non presentare più la domanda di rinnovo, dopo quella data. Un fermo graduale, che ha tenuto conto delle necessità legate alle problematiche occupazionali dei lavoratori, ma anche e soprattuto della ferma volontà della mia amministrazione di dare un termine ad una situazione, ritenuta non più tollerabile. Il consiglio comunale, senza il voto a favore della minoranza, si è già espresso sulla non idoneità allo svolgimento della manifestazione dello spettacolo viaggiante scorso. Inoltre, con questo questo accordo, abbiamo accolto l'invito del Prefetto di Lucca, che, nell'incontro di qualche settimana fa insieme ai rappresentanti dei Comuni limitrofi, aveva indicato come prioritaria la coesione fra le parti. E così è stato. Abbiamo lavorato alla procedura, che ci ha portato all'intesa, siglata ieri, con tutte le componenti soddisfatte del risultato. Un esito che premia l'impegno profuso e indica come si possano trovare soluzioni alternative valide e rispondenti alle esigenze di ognuno. L'area in questione, densamente popolata, ubicata in terreni di proprietà privata, ma con vincolo paesaggistico e urbanistico e ritenuta dall'amministrazione comunale di interesse ambientale per lo sviluppo turistico del paese, finalmente sarà destinata ad un utilizzo diverso dal Luna Park". Per la stagione 2018 l'Azienda Multiservizi, che aveva preso in affitto l'intera area, subaffitterà ai gestori del Consorzio, disponendo già un altro terreno adiacente da utilizzare  come parcheggio a pagamento per la spiaggia libera. "Non posso che esprimere la mia soddisfazione – conclude il primo cittadino- per l'esito della trattativa, che ha risposto in toto alle richieste di tutti gli attori.