CONTRASTO ALL’ABUSIVISMO COMMERCIALE: IL SINDACO BRUNI MURZI HA INCONTRATO IL COMITATO “SADIQ KHAN ARTICOLO 2”. NEL PROSSIMO CONFRONTO LA POSIZIONE UFFICIALE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

CONTRASTO ALL’ABUSIVISMO COMMERCIALE: IL SINDACO BRUNI MURZI HA INCONTRATO IL COMITATO “SADIQ KHAN ARTICOLO 2”. NEL PROSSIMO CONFRONTO LA POSIZIONE UFFICIALE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

 

Un incontro cortese, nel quale entrambe le parti hanno espresso con pacatezza le proprie posizioni, senza mai alzare i toni: così il confronto che si è tenuto oggi, nella sala Giunta del Municipo di Forte dei Marmi, tra il sindaco Bruno Murzi ed il neo-costituito comitato “Sadiq Khan articolo 2”. Tema dell’incontro, sollecitato nei giorni scorsi dai membri del comitato stesso, il sequestro della merce operato recentemente da agenti della Polizia municipale nei confronti di alcuni venditori sull’arenile della località versiliese. Al termine della riunione, la stretta di mano tra i partecipanti ha ratificato l’accordo per un aggiornamento della vicenda, una volta che il sindaco avrà consultato gli Uffici competenti, con un nuovo incontro nel quale verrà resa nota al comitato la posizione ufficiale dell’Amministrazione comunale.

“Innanzitutto, tengo ad esprimere la mia vicinanza personale ai venditori ai quali è stata sequestrata la merce: capisco la loro apprensione ed i loro sentimenti, ed umanamente mi sento molto vicino a loro – dichiara il sindaco Bruno Murzi – detto questo, rivesto il ruolo di amministratore di Forte dei Marmi ed è mio compito seguire un discorso di assoluta legalità, proprio per tutelare il paese ed i suoi beni, i suoi residenti ed i suoi ospiti. Ribadiamo quindi la nostra determinata opposizione contro ogni forma di vendita abusiva sulla spiaggia. Ho completa fiducia nel corpo della Polizia municipale, nella sua interezza: conosco bene la mole di lavoro fin qui svolta e soprattutto le modalità d’ingaggio che ha tenuto durante le azioni di controllo sull’arenile, e dunque non posso che affermare la mia stima nei confronti di tutto il personale per il suo operato. La vicenda ha la mia massima attenzione, valuteremo il da farsi e ne informeremo gli interessati”.