LA BIBLIOTECA COMUNALE PRESA D’ASSALTO NEL PRIMO WEEK-END A PALAZZO QUARTIERI. VISITE, PRESTITI E TESSERE PER UTENTI DA TUTTA LA TOSCANA, MA ANCHE OFFERTE PER DONAZIONI DI LIBRI, PER LA SORVEGLIANZA DEI LOCALI E PER ORGANIZZARE CORSI GRATUITI

LA BIBLIOTECA COMUNALE PRESA D’ASSALTO NEL PRIMO WEEK-END A PALAZZO QUARTIERI. VISITE, PRESTITI E TESSERE PER UTENTI DA TUTTA LA TOSCANA, MA ANCHE OFFERTE PER DONAZIONI DI LIBRI, PER LA SORVEGLIANZA DEI LOCALI E PER ORGANIZZARE CORSI GRATUITI

 

Presa d’assalto nel fine-settimana, alla stregua di uno stabilimento balneare di Forte dei Marmi in piena stagione estiva: la Biblioteca comunale, tornata a Palazzo Quartieri lo scorso 27 settembre, è stata la vera protagonista del week-end fortemarmino appena trascorso. I dati confermano quella che, agli occhi degli addetti ai servizi bibliotecari, è stata una partenza col botto, soprattutto considerando che l’apertura al pubblico nei pomeriggi del sabato e della domenica è una novità, rispetto a quanto previsto nella precedente sede di Villa Bertelli.

400 visitatori, tra sabato 29 e domenica 30 settembre, si sono aggirati tra gli scaffali nuovi di zecca, curiosando tra i vari titoli in esposizione e ammirando il design dell’edificio, che ricalca le più moderne biblioteche del nord Europa e fa di quella di Forte dei Marmi la biblioteca più all’avanguardia della Versilia. I libri dati in prestito sono stati 44, mentre le nuove tessere rilasciate hanno raggiunto le 32 unità. Tessere che, è bene dirlo, non sono state richieste unicamente da residenti: ne hanno fatto domanda intere famiglie provenienti da Massa, ospiti del paese provenienti da Montecatini, Prato e addirittura Firenze. Un successo che varca dunque i confini della provincia, per utenti che passeranno parte delle proprie vacanze nella località versiliese proprio nella nuova biblioteca, a cercare qualche lettura da spiaggia o, magari, “sfogliando” un giornale  sugli Ipad a disposizione del pubblico. Anche i nuovi computer hanno sortito un certo effetto, venendo utilizzati da 46 utenti; nella sala ragazzi, nei due giorni presi in esame, sono risuonate le voci di 36 bambini, entusiasti dello spazio loro dedicato, con 46 lettori nelle sale adiacenti.  

E se parte di questo successo è sicuramente ascrivibile all’”effetto-novità”, è altrettanto vero che la Biblioteca, con il suo ritorno a Palazzo Quartieri, si sta caratterizzando già dai primi istanti come la “casa di tutti”. Gli operatori non hanno ricevuto soltanto richieste per prestiti o nuove tessere, ma hanno accolto anche tante persone che si sono messe a disposizione dell’intera comunità, offrendo spontaneamente e gratuitamente i propri saperi e le proprie conoscenze. E così, se titolari di librerie e privati cittadini hanno già promesso di donare a breve volumi per ragazzi e per adulti, ecco che altri cittadini hanno richiesto di poter partecipare alla vita della biblioteca come volontari o, addirittura, organizzando letture in lingua inglese per i più piccoli, sfruttando il loro essere madrelingua.

“Ero certo che la Biblioteca avrebbe avuto fin da subito un grande successo – commenta il sindaco Bruno Murzi – non soltanto tra i residenti, ma anche fra gli ospiti di Forte dei Marmi, che qui possono trovare un luogo adatto per le proprie letture e i propri interessi. Abbiamo riportato entusiasmo nel centro del paese, e la dimostrazione sta nel fatto che molte persone si stanno proponendo per offrire corsi gratuiti, libri o anche soltanto per la sorveglianza volontaria dei locali. La Biblioteca, finalmente, è di tutti”.