IL SINDACO E L'AMMINISTRAZIONE FANNO IL PUNTO SULL'UTILIZZO DEGLI STANZIAMENTI DERIVATI DALLA RINUNCIA TOTALE DELL'EMULAMENTO DEL PRIMO CITTADINO, DEL 30% DEGLI ASSESSORI E DEI GETTONI DEI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA

 A molti potrà sembrare una goccia nel mare, ma in questi tempi difficili, per alcuni perfino per pagare una bolletta o riuscire a trovare lavoro stagionale, una mano tesa va oltre un gesto che di primo acchito può apparire simbolico.

E così quella che è stata una promessa già in campagna elettorale e una scelta messa a capitolo, nel momento dell'entrata in carica dell'Amministrazione Murzi, ha dato una boccata d'ossigeno a diverse persone di Forte dei Marmi in difficoltà. Non solo in alcuni casi la generosità ha varcato i confini del Paese.

La rinuncia totale da parte di Bruno Murzi del suo emulamento come sindaco, quella del 30% dei quattro assessori oltre al gettone di presenza dei consiglieri di maggioranza, ha difatti portato per l'anno 2018 un tesoretto di circa 35mila euro, destinato a progetti sociali.

Al progetto borse lavoro sono stati destinati 24mila euro che ha visto 12 persone durante l'estate scorso impiegate dal Comune in lavori socialmente utili per 5 mesi (400 euro mensili ) con mansioni di sorveglianza presso le isole ecologiche e in attività di piccoli interventi di manutenzione.

Dedicati ai 5 prestiti d'onore 8466,19 euro: piccole cifre dai 700 ai 2550euro hanno permesso a cinque cittadini di poter pagare bollette in sospeso, rate della mensa scolastiche, spese mediche e altro. Tutti i beneficiari del prestito stanno piano piano rientrando pagando piccole rate previste, naturalmente senza alcun interesse, fino a 36 mesi di tempo.

Ed infine 2.500 euro sono state stanziate come contributo al Comune di Genova per l'emergenza abitativa a seguito del crollo del Ponte Morandi.

“Sono molto contento – dichiara il Sindaco Bruno Murzi – che insieme alla mia squadra abbiamo potuto contribuire ad alleggerire situazioni economiche difficili di alcune famiglie fortemarmine. Certo si può fare sempre di più, però credo che in questa città la generosità non manchi, penso con orgoglio al grande lavoro delle associazioni del territorio in prima linea con impegno e spesso sacrifici personali per aiutare gli altri, alle categorie economiche che rispondono sempre positivamente agli appelli di solidarietà.” 

Giunta ok