“Magie del Belcanto” al secondo appuntamento con la rassegna “Primavera in musica” In scena, il melodramma, la melodia da salotto e la tradizione italiana Domenica 17 marzo alle 18.00 Giardino d’Inverno a Villa Bertelli

Magie del Belcanto” al secondo appuntamento con la rassegna

Primavera in musica”

In scena, il melodramma, la melodia da salotto e la tradizione italiana

Domenica 17 marzo alle 18.00 Giardino d’Inverno a Villa Bertelli

Secondo appuntamento con la rassegna “Primavera in musica” promossa da Villa Bertelli. Domenica 17 marzo alle 18.00, il Giardino d’Inverno della Villa ospiterà il concerto “Magie del Belcanto”, che proporrà una scelta delle più celebri arie del melodramma, accanto a importanti brani della tradizione italiana e melodie da salotto. Giovanissimi gli interpreti, il soprano Francesca Maionchi e il tenore Riccardo Lio, ma con già alle spalle un’autorevole esperienza, anche nella stessa Villa Bertelli, dove, in diverse occasioni, hanno incontrato il favore del pubblico. Ad accompagnarli al pianoforte, l’inconfutabile professionalità del Maestro Marco Podestà. “Magie del Belcanto” ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci- sarà un omaggio ad alcune delle più belle esecuzioni della nostra tradizione. Un tuffo nel melodramma e nelle raffinate melodie da salotto”.

Di seguito, il programma:

W. A. MOZART Porgi amor (da “Le nozze di Figaro”) – Soprano

F. P. TOSTI Sogno – Tenore

G. VERDI Lunge da lei… De’ miei bollenti spiriti (da “La traviata”) – Tenore

G. PUCCINI O mio babbino caro (da “Gianni Schicchi”) – Soprano

S. DONAUDY O del mio amato ben – Tenore

G. PUCCINI Donde lieta (da “La bohème”) – Soprano

F. P. TOSTI Chanson de l’adieu – Tenore

E. DE CURTIS Non ti scordar di me – Soprano

S. GASTALDON Musica proibita – Duetto

Curricula:

FRANCESCA MAIONCHI nata nel 1994, ha conseguito la laurea triennale in canto lirico con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno, sotto la guida del maestro Graziano Polidori.

Dopo gli studi ha preso parte a numerosi concerti lirici e di musica sacra in molte città italiane ed estere.

Nel 2016 ha debuttato, nel ruolo di Lola, nella “Cavalleria Rusticana” di Mascagni e l’anno seguente ha debuttato ne “La Bohème” di Puccini interpretando il ruolo di Mimì presso il Teatro del Giglio di Lucca. Ancora come Mimì è apparsa nell’incisione video realizzata per Sky Arts International.

Ha interpretato il ruolo di Micaela nella “Carmen” di Bizet al Palacongressi di Arona e nello stesso anno in una produzione del Teatro Civico di La Spezia.

Nel 2017 e nel 2018 ha cantato nella sala d’oro del Musikverein di Vienna, interpretando arie e duetti tratti dalle opere più celebri.

Lo scorso anno è stata Suor Genovieffa in “Suor Angelica” di Puccini presso il Monastero Agostiniano di Vicopelago .

Frequenta attualmente il biennio II Livello di canto lirico presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara, sotto la guida di Cinzia Forte.

RICCARDO LIO, nato nel 1998, ha iniziato a esibirsi nella sua zona all’età di 15 anni, interpretando prevalentemente arie antiche (Caldara, Carissimi, Marcello) e musica sacra.

Ha studiato con il soprano Alida Berti, con la quale sta perfezionando la tecnica vocale e ampliando sia il repertorio liederistico che quello operistico, affrontando i ruoli principali molte opere del grande repertorio italiano.

Negli ultimi anni ha frequentato alcune masterclass tenute dai maestri Marco Balderi e Bruno Nicoli.

Sta svolgendo un’intensa attività sia come tenore solista nel “Vernazza Opera Festival”, sia negli appuntamenti lirici organizzati dalla Fondazione Villa Bertelli di Forte dei Marmi, nonché in vari concerti, soprattutto in Toscana.

Frequenta il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia, dove studia canto con il mezzosoprano Fulvia Bertoli.

MARCO PODESTÀ ha conseguito i diplomi di pianoforte, composizione, musica corale e direzione di coro presso i conservatori di Genova e Parma. Ha quindi ottenuto il diploma accademico a indirizzo solistico con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il conservatorio di Firenze. Ha studiato con i maestri Giovanni Carmassi e Piero Luigi Zangelmi, e si è perfezionato a Londra con la pianista Maria Curcio. Vincitore di diverse competizioni pianistiche nazionali e internazionali, svolge da molti anni una brillante attività, ospite di prestigiose istituzioni (Filarmonica di Minsk, Filarmonica di San Pietroburgo, Festival Internazionale di Victoria, Chopin Hall di Seoul, Maison des Arts di Tunisi, Radiotelevisione di Bucarest, Università di Pechino ecc.). Ha tenuto centinaia di concerti solistici, cameristici e con orchestra in Belgio, Corea del sud, Danimarca, Francia, Germania, Malta, Repubblica Ceca, Repubblica Popolare Cinese, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Ucraina, Ungheria, Tunisia, Venezuela. Ha inciso un vasto repertorio in una decina di CD, per etichette quali l’inglese Divine Art e la tedesca ANTES. Sue registrazioni sono state trasmesse dalla RAI, dalla Radio Vaticana, da Rai 1, Rai 2 e da altre emittenti radiotelevisive nazionali. Ha debuttato più di venti concerti per pianoforte e orchestra. Tiene da tempo corsi di interpretazione pianistica in Italia e all’estero. Vincitore del concorso nazionale per esami e titoli, è docente titolare al conservatorio “G. Puccini” di La Spezia.