Al via la progettazione funzionale alla donazione Barberi

Al via la progettazione funzionale alla donazione Barberi

In data 29 maggio, l’Amministrazione Comunale di Forte dei Marmi ha effettuato, presso gli uffici tecnici di via Giglioli ed alla presenza del Dirigente e del Responsabile dell'Ufficio Urbanistica, una riunione tecnica con i rappresentanti degli eredi Barberi e del Comitato per la realizzazione del Diurno per anziani al fine di iniziare la procedura per la definitiva progettazione ed edificazione della struttura sull’area, all’uopo donata molto tempo fa al Comune, sita in via F.Carrara.

Per l’Amministrazione Comunale erano presenti il Capo di Gabinetto del Sindaco Avv. Stefano Neri e l'Assessore ai LL.PP., Edilizia ed Ecologia Arch. Enrico Ghiselli.

Nella riunione si è affrontato il tema attinente la fascia di rispetto cimiteriale che finora pareva determinare problemi per la concreta attuazione di un progetto di massima studiato dal Comitato.

Il confronto è stato decisamente proficuo e con il contributo di tutti si è convenuto di lavorare nella direzione di una possibile variante urbanistica per consentire il migliore posizionamento dell’erigendo fabbricato. Nel contempo sarà valutata anche la possibilità di un adeguamento delle prospettive di sviluppo cimiteriale alle attuali, effettive esigenze della comunità, che potrebbe comportare maggiori spazi a disposizione per la progettazione dell’edificio. L’intenzione è comunque quella di procedere il più speditamente possibile a modificare la cartografia del Regolamento Urbanistico, in modo da poter meglio collocare il progetto preliminare presentato (opportunamente adattato alle concrete possibilità edificatorie dell’area, in condivisione con il professionista proponente Geom. Enrico Mattugini) all'interno degli spazi ricevuti in donazione, evitando interferenze con la fascia di rispetto cimiteriale.

E' quindi con estrema soddisfazione ed entusiasmo che la Amministrazione Comunale continua a lavorare per raggiungere nel più breve tempo possibile un ulteriore punto qualificante del proprio Programma Amministrativo, che il Sindaco Murzi e la sua Giunta avevano sottoposto ai cittadini e si erano impegnati a realizzare.