GLI STUDENTI DELLA 5°C DEL LICEO SCIENTIFICO “CHINI-MICHELANGELO” VINCONO IL PRIMO PREMIO DEL CONCORSO EDUCATIVO NAZIONALE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO PROMOSSO DAL M.I.U.R. LA CLASSE HA CONQUISTATO IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO CON IL PROGETTO DI REST

GLI STUDENTI DELLA 5°C DEL LICEO SCIENTIFICO “CHINI-MICHELANGELO” VINCONO IL PRIMO PREMIO  DEL CONCORSO EDUCATIVO NAZIONALE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO PROMOSSO DAL M.I.U.R.

LA CLASSE HA CONQUISTATO IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO CON  IL PROGETTO DI RESTAURO DELLA TORRE DEL SALTO DELLA CERVIA, SUPERANDO BEN 120 SCUOLE ITALIANE PARTECIPANTI AL CONCORSO.

LE CONGRATULAZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

L’Amministrazione Comunale si congratula con i ragazzi della classe 5°C del Liceo Scientifico “Chini-Michelangelo”, i professori, tutor e consulenti esterni del progetto di restauro della Torre del Salto della Cervia, con il quale sono risultati vincitori del primo premio del concorso educativo nazionale di Alternanza Scuola/Lavoro “Culture, professioni e mestieri per il futuro del patrimonio culturale” promosso dal M.I.U.R. in collaborazione con l’associazione Italia Nostra. Una vittoria resa ancora più entusiasmante perché a partecipare erano tantissime scuole, ben 120  provenienti da ogni parte del nostro paese. Il progetto, realizzato nell’anno scolastico 2017-2018 e completato quest’anno, era stato già presentato lo scorso dicembre a Villa Bertelli, alla presenza del consigliere alle Pari Opportunità Sabrina Nardini.

Presenti alla cerimonia di premiazione, a Roma, nella sala “Aldo Moro” del M.I.U.R, una rappresentanza della classe V C, la Dirigente Scolastica, prof.ssa Sandra Pecchia, e la tutor interna, prof.ssa Francesca Gaspari. il primo premio, consistente nella somma di 500 euro, è stato consegnato da Francesco Scoppola, Direttore Generale Educazione e Ricerca MiBAC.

Gli alunni che hanno partecipato al progetto sono: Virginia Baldi, Chiara Bazzichi, Lorenzo Bellè, Tommaso Bertuccelli, Leonardo Boccelli, Paolo Bonuccelli, Svetlana Buratti, Sofia Cacioppo, Viola Cancogni, Lorenzo Castagnini, Simone Cimardi, Gianluca Corbellini, Gaia Davini, Antonio Di Leo, Martina Fontana, Marco Parenti, Filippo Pieraccini, Andrea Poli, Federica Raffaelli, Lorenzo Sacchelli, Camilla Santi, Iris Verona.

Importanti per lo svolgimento del progetto sono stati anche la tutor interna prof.ssa Marta Signorini e l’ingegner Ugo Davini, tutor esterno, che ha messo a disposizione della scuola strumenti e competenze professionali per la riuscita del progetto.

Il progetto ha rappresentato un’occasione importante di crescita per gli alunni, che hanno imparato ad utilizzare strumenti specialistici come il programma Autocad, a consultare documenti presso l’Archivio Storico di Pietrasanta e, infine, a formulare varie proposte di riutilizzo della Torre, come ostello per pellegrini o della gioventù, museo, biblioteca, centro di documentazione e sala conferenze. Un’esperienza emozionante ed educativa che ha reso certamente orgogliosi i professori ed appassionato gli studenti, poiché ha incrementato nella classe un maggiore spirito di collaborazione ed ha aiutato molti nell'orientamento universitario.