Sorteggiato ieri sera l’ordine di partenza dei 15 equipaggi iscritti a Save a Life.

Sorteggiato ieri sera l’ordine di partenza dei 15 equipaggi iscritti a Save a Life.


Ieri sera, presso la pizzeria “il Sole” di Forte dei Marmi, si sono ritrovati i 15 equipaggi che questo anno si sono iscritti a “Save a Life” in occasione del sorteggio dell’ordine di partenza della gara. Presente anche il Consigliere comunale con delega allo Sport e alle Politiche Giovanili Alberto Mattugini.

“Save a Life”, che si appresta a vivere la sua terza edizione, ha registrato questo anno il numero record di 15 equipaggi iscritti, un dato importante che testimonia la crescita della manifestazione organizzata dall’Unione Proprietari Bagni con il patrocinio e il contributo del Comune di Forte dei Marmi.

L’evento, che si svolgerà domani presso il pontile alle ore 9.00, sarà seguito sia tramite diretta televisiva e streaming, grazie a NoiTv, sia tramite una diretta radiofonica in streaming grazie alla web-radio Silver Music Radio.

Il primo a partire alle 9 e 30 sarà il bagno Patria-Primavera, con a bordo Jonathan Vecoli e Simone Barsanti. A seguire: 9 e 40 Lido – Roma, equipaggio Matteo Destro e Stefano Luigi Paci; 9 e 50 bagno Alcione equipaggio Filippo Berti e Alessandro Del Monte; ore 10 la Perla equipaggio Alberto Tosi e Rocco Giannini; ore 10 e 10 bagno Angelo, Alberto Mattugini e Nicola Laurino, 10 e 20 Carlo-Maito, equipaggio Massimiliano Fortini e David Sonnoli; 10 e 30 Onda Marina II, equipaggio Luca Branchetti e Stefano Giannotti; 10 e 40 Gilda, equipaggio Giorgio Panesi e Nicola Giannini; 10 e 50 Angelo Levante, equipaggio Angelo Maccarone e Leonardo Aliboni; ore 11 Royal, equipaggio Andrea Pampaloni e Francesco Leone; 11 e 10 Versilia, equipaggio Edoardo Magnani e Massimiliano d’Auria; 11 e 20 Giovanna-Firenze, equipaggio Andrea Biagi e Mirko Pardini; 11 e 30 Felice 2 – Versiliana beach, equipaggio Stefano Mascherini e Nicola Donnini; 11 e 40 Pennone, equipaggio Diego Urbani e Jairson Joao Lopes Monteiro; 11 e 50 Impero – Remobeach, Christian Giannini e Remigiusz Ireniusz Ladra.