NOTIZIE UTILI SUL CORONAVIRUS

A FORTE DEI MARMI E IN VERSILIA

APPROVATA IN CONSIGLIO COMUNALE LA VARIANTE URBANISTICA CHE VA AD INDIVIDUARE L’AREA DOVE SORGERA’ LA NUOVA SCUOLA PRIMARIA.

APPROVATA IN CONSIGLIO COMUNALE LA VARIANTE URBANISTICA CHE VA AD INDIVIDUARE L’AREA DOVE SORGERA’ LA NUOVA SCUOLA PRIMARIA.


Si è tenuto ieri il Consiglio Comunale, presso Villa Bertelli, che aveva, tra gli altri, l’importante ordine del giorno riguardante la variante urbanistica che va ad individuare l’area dove sorgerà la nuova scuola di primaria.

Prima della discussione dell’odg il Sindaco ha presentato una mozione affinchè il Consiglio assumesse una netta posizione di critica nei confronti della operazione bellica della Turchia, in corso in Siria, contro il popolo curdo. Dopo aver ricordato l’impegno svolto dai curdi nella lotta all’ISIS il sindaco, chiedendo la massima condivisione, ha quindi proposto una mozione volta ad esortare gli stati occidentali ad assumere un atteggiamento di responsabilità e a non abbandonare il popolo curdo, condannando l’azione del Presidente turco Erdogan. Una proposta ovviamente simbolica, ma fortemente significativa che è stato votata alla unanimità da tutto il Consiglio Comunale.

Ha preso poi parola il Presidente del Comitato Villa Bertelli Ermindo Tucci, il quale ha illustrato l’attività svolta dalla villa ricordando come grazie all’impegno del Comitato e dell’Amministrazione, l’attività culturale abbia portato a realizzare nel corso del 2019 ben 150 eventi che hanno consentito alla villa di vivere tutto l’anno e non solo durante la stagione estiva, un nuovo indirizzo che è stato indubbiamente premiato dalla presenza di tanti fortemarmini, e non, nelle giornate di bassa stagione, inoltre è stata realizzata una esposizione di grande rilievo come  la mostra “Burri Morandi e altri amici” pubblicizzata sui treni Trenitalia e su molti quotidiani a carattere nazionale e che sta avendo un buon riscontro di presenze. La stagione estiva ha seguito l’indirizzo politico della Giunta che è stato quello di ridurre l’impatto acustico e l’affluenza per tutelare il luogo in cui la villa si trova, in prossimità di molte abitazioni. Il cartellone, importante, con nomi del calibro di Bollani, Malika Ayane e Vecchioni, per citarne alcuni, è stato indubbiamente di alto livello anche se le presenze riscontrate, in effetti, sono state inferiori alle attese ed ha poi ricordato il bellissimo concerto dell’Arma dei Carabinieri con il maestro Bocelli che ha riscontrato milioni di visualizzazioni su internet. Circa il calo di presenze, che peraltro ha interessato anche gli eventi degli altri Comuni, probabilmente è un riflesso dell’eccessivo numero di eventi concentrati nel mese di agosto, molti dei quali gratuiti.

Si è passati poi a trattare circa la variante della scuola. L’assessore Ghiselli ha ribadito le intenzioni dell’amministrazione, ovvero quelle di realizzare un nuovo plesso, moderno, funzionale ed ecocompatibile, nell’area verde di proprietà comunale di fronte alla scuola Ugo Guidi ed ha spiegato i motivi della scelta. Grazie all’utilizzo di questa area il Comune eviterà perequazioni che avrebbero comportato la realizzazione di nuove case andando ad individuare un terreno in prossimità della scuola Guidi che consentirà di avere un polo unico Scuola Secondaria di Primo Grado e Scuola Primaria riducendo così anche i costi di trasporto. Una volta che il progetto sarà realizzato la scuola Carducci di via Melato verrà abbattuta e quindi non vi sarà ulteriore cementificazione, considerato anche che il nuovo plesso, a differenza delle Carducci, certamente vetuste, sarà tutto su un piano per avere il minore impatto paesaggistico possibile. Il Sindaco ha ricordato come questa amministrazione si è da subito impegnata nel realizzare gli adeguamenti antisismici di tutte le scuole del paese e, appena insediata, avendo avuto conoscenza di una relazione che evidenziava l’impossibilità di adeguare il plesso Carducci per l’eccessivo costo, si è subito mossa nella direzione di realizzare una nuova scuola.

Al  momento della votazione c’è stata una netta spaccatura all’interno del gruppo “Obiettivo Forte” dato che i Consiglieri Rachele Nardini e Elisa Galleni, pur comprendendo e giustificando le motivazioni del loro capogruppo, hanno votato a favore della delibera che ha approvato la variante, mentre il Capogruppo Molino ha votato, così come Bramanti, in modo contrario.