I BAMBINI DELLA LUDOTECA ALLA RICERCA DEGLI ANTICHI SAPORI NEL PROGETTO A SCOPO BENEFICO “CASTAGNE E SOLIDARIETÀ”

I BAMBINI DELLA LUDOTECA ALLA RICERCA DEGLI ANTICHI SAPORI NEL PROGETTO A SCOPO BENEFICO “CASTAGNE E SOLIDARIETÀ”

 

 

Si è svolta ieri la prima delle due escursioni del progetto “Castagne e Solidarietà” nei castagneti della Versilia, organizzato per i bambini della ludoteca, gestita per questo anno scolastico dalla Cooperativa Open Service in collaborazione con l’Ufficio Scuola e la Misericordia del Comune di Forte dei Marmi.

I bambini ieri sono stati quindi accompagnati in un castagneto privato situato a Strettoia dagli educatori della ludoteca, dove hanno potuto divertirsi raccogliendo le castagne ed entrare in contatto con la natura in un periodo, quello autunnale, dove i boschi offrono una affascinante varietà di colori. Per l’occasione i bambini sono stati dotati delle borracce donate da Roberto Santini, titolare del Bagno Piero, all’Ufficio Scuola, così da sensibilizzare ulteriormente i giovani escursionisti alla tutela dell’ambiente evitando l’utilizzo delle bottigliette di plastica monouso.

Oltre all’escursione, che si ripeterà venerdì 8 novembre, sono stati organizzati anche dei laboratori incentrati sull’autunno, in cui i bambini potranno dare libero sfogo alla propria creatività, rivivendo così le emozioni suscitate dalla raccolta delle castagne.

Il progetto “Castagne e Solidarietà” culminerà poi il 10 novembre con una festa, aperta a tutti coloro che vorranno partecipare, a seguito di una piccola offerta. Durante la giornata sarà possibile cuocere e mangiare in convivialità le stesse castagne raccolte dai bambini durante le escursioni ed altri prodotti tipici autunnali. Saranno inoltre allestiti giochi e attività ricreative per i bambini.  La festa si svolgerà dalle ore 15.00, presso la struttura della Misericordia di Vittoria Apuana – Forte dei Marmi a cui sarà devoluto l’intero incasso.

“Questa iniziativa è molto importante – afferma l’Assessore alla Scuola e alla Pubblica Istruzione Anna Corallo – poiché consente di sensibilizzare i bambini alla natura e all’ambiente, e contemporaneamente di effettuare una donazione alla Misericordia che si adopera per la salute dei cittadini. Ringrazio quindi tutti coloro che hanno contribuito e contribuiranno a questo progetto”.