Inaugurata la mostra fotografica “Pezzi Unici” dell’artista versiliese Veronica Pierotti, un’esposizione di scatti al pontile. Il Vicesindaco Polacci:“nelle fotografie di Veronica si percepisce l’emozione delle persone e la conoscenza, l’amore e il rispetto per il territorio locale.”

Comunicati Stampa

Pubblicato il 27 Settembre 2021

Il Vicesindaco e Assessore alla cultura Graziella Polacci, insieme al Presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci, al Consigliere del Comitato di Villa Bertelli Annalisa Buselli, alla fotografa Veronica Pierotti e al curatore della mostra Lorenzo Silicani, ha inaugurato “Pezzi Unici”, una mostra fotografica che vuole mettere in luce sentimenti ed emozioni, in un momento di assenza di contatti e di scambi come quello della pandemia, attraverso “scatti rubati” alle persone che passeggiavano in solitudine sul pontile.

“Ho potuto constatare durante la visita alla mostra -ha commentato il Vicesindaco Polacci -che l’artista ha saputo cogliere tramite l’obbiettivo della sua macchina fotografica i momenti più intimi e di riflessione delle persone che, durante i  rari momenti di libertà concessi dalla pandemia, andavano a passeggiare sul pontile.

Per noi fortemarmini- continua il Vicesindaco-  il pontile rappresenta un luogo in cui respirare e riprendere fiato, pensare, riflettere per trovare la serenità o semplicemente per passeggiare in solitudine, per rigenerare gli occhi e lo sguardo. Tutti sentimenti che la nostra artista ha saputo cogliere ed esprimere nelle sue foto, in un progetto originale e poetico. Nelle fotografie di Veronica si percepisce quindi l’emozione delle persone oltre  alla conoscenza, l’amore e il rispetto per uno dei luoghi simbolo del nostro paese”

La mostra “Pezzi Unici” sarà visitabile presso Villa Bertelli fino a lunedì 1 Novembre 2021, dal lunedì al venerdì dalle 16:00 alle 19:00 (su prenotazione al numero 0584 787251) e il sabato e la domenica dalle 16:00 alle 19:00. L’ingresso è ad accesso libero.

87e510c7-98a3-418c-b5c1-c869daf20442

27 September 2021

Ph. Barbara Cardini


torna all'inizio del contenuto
Skip to content