Nel 31esimo Anniversario delle Stragi di Capaci e via D’Amelio a Forte dei Marmi arriva Piera Aiello, prima donna testimone di Giustizia, simbolo della lotta alle mafie.

Avvisi alla cittadinanza

Pubblicato il 18 Maggio 2023

IO NON DIMENTICO

18 May 2023

Nel 31esimo Anniversario delle Stragi di Capaci e via D’Amelio a Forte dei Marmi arriva Piera Aiello, prima donna testimone di Giustizia, simbolo della lotta alle mafie. Vive ancora oggi sotto scorta, Piera, per avere avuto il coraggio, a soli 18 anni, di denunciare l’appartenenza alla mafia della famiglia di suo marito, Nicola Atria, figlio del boss mafioso Vito. Da 30 anni conduce le sue battaglie per la legalità e incontra i ragazzi, condividendo la sua esperienza. Fu il giudice Paolo Borsellino ad accompagnarla nel percorso di testimone di giustizia, condiviso anche dalla giovane cognata, Rita Atria, che però non resse il trauma della morte del magistrato, togliendosi la vita.

A Forte dei Marmi Piera Aiello presenzierà a “IO NON DIMENTICO” tre appuntamenti, organizzati dalla presidenza del Consiglio Comunale, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Forte dei Marmi, dedicati al 31esimo Anniversario delle Stragi di Capaci e via D’Amelio.

Il primo domenica 21 maggio, alle 18.00 a Villa Bertelli
, incontro aperto al pubblico condotto dal giornalista Enrico Salvadori.

Un fiore per Rita Istituto Comprensivo Forte dei Marmi

18 May 2023

 

Il secondo lunedì 22 maggio alle 9.00 presso l’auditorium della Scuola Media Ugo Guidi con un incontro sulla legalità con gli studenti e a seguire alle 11,00 con una performance artistica “Un fiore per Rita” realizzata da tutti gli alunni delle medie e delle classi quinte delle primarie in onore di Rita Atria.

Infine alle 12.00 in Via Spinetti presso il Cippo dedicato a Falcone e Borsellino 
si terrà la Commemorazione ufficiale con la piantumazione di una rosa in ricordo di Rita Atria.

La testimonianza diretta di Piera Aiello – afferma Michele Pellegrini, presidente del Consiglio Comunale – rappresenta una grandissima opportunità di riflessione per tutti noi e sono sicuro che la nostra comunità e gli studenti sapranno cogliere quanto il suo coraggio, la lotta e sacrificio personale – non dimentichiamo che ha vissuto ben 27 anni sotto protezione in una località segreta – siano stati e continuano ad esserlo, non solo un esempio di giustizia e impegno sociale ma anche un prezioso contribuito per costruire un ambiente più sano, più vivibile, più umano.”

Ci tengo a ringraziare – conclude Pellegrini – l’Istituto Comprensivo di Forte dei Marmi, la sua dirigente Teresa Oneddu e la professoressa Francesca Tommasi che hanno fatto sì che la nostra cittadina potesse contare in una ricorrenza così importante, sulla presenza di Piera Aiello.


Ultimi articoli

Forte dei Marmi protagonista a Londra di uno studio scientifico sul suo patrimonio arboreo. Di questo e del lavoro realizzato dal Comune con l’Università di Pisa per realizzare un catasto arboreo informatizzato, si parlerà al Workshop di venerdì 14 giugno a Villa Bertelli.

Comunicati Stampa Pubblicato il12 Giugno 2024

locandina 14 giugno 2024 k 12 June 2024 Venerdì 14 giugno si terrà a Villa Bertelli, dalle 9 alle 17, organizzato dal Comune e dall’Università di Pisa, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Lucca e dell’Ordine degli Ingegneri di Lucca.

Forte dei Marmi presenta il nuovo centro cittadino: una nuova immagine, un’opera fondamentale per il Paese, più funzionale ed attrattiva.

Comunicati Stampa Pubblicato il11 Giugno 2024

Inaugurazione Centro 11 June 2024 Inaugurato questa mattina il centro cittadino il cui restyling è terminato a maggio, con un mese di anticipo sulla tabella dei lavori.

torna all'inizio del contenuto