La nuova piazza della Chiesa di Sant’Ermete – Il Sindaco Bruno Murzi: “Ridaremo bellezza ad un’area che per troppo tempo è stato simbolo di degrado.”

Comunicati Stampa

Pubblicato il 5 Aprile 2024

La chiesa di 

1 vista generale

5 April 2024

S.Ermete tornerà così’ come l’aveva immaginata Carlo Carrà nel 1928 nel suo bel quadro, libera nello spazio, per i cittadini e per i fedeli del paese.

Giovedì 4 aprile 2024 a Villa Bertelli è stato  presentato il progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Murzi, a firma dell’Arch. Marco Pacini, per la realizzazione di una nuova piazza intorno alla chiesa, intervento che richiederà la demolizione del fabbricato ex Greppia, in cattivo stato di conservazione in continuità con il sagrato della chiesa, allo scopo di restituire alla città il principale edificio religioso nella sua originaria configurazione storica, valorizzandone l’architettura e la funzione.

Si tratta di un progetto dirompente – sottolinea il sindaco Bruno Murzi – di cui siamo molto orgogliosi. Finalmente, dopo un lungo lavoro, fatto di costanza e determinazione, con la realizzazione di questa piazza daremo una nuova opportunità ad un’area che oggi è mortificata dalla presenza di un immobile in stato di abbandono da decenni e che, oltretutto, essendo in posizione avanzata rispetto a filo strada, impedisce la vista della chiesa da chi proviene da monte, riducendone la qualità visiva e limitando l’uso del sagrato. Le piazze italiane sono intrise di una storia secolare, sono tradizionalmente spazi di convivialità riferimenti fondamentali del tessuto urbano. Sono simboli di apertura e inclusività, luoghi di bellezza dove la comunità si incontra, comunica.”

La realizzazione della piazza risolverà poi un altro annoso problema, di ordine pubblico e sicurezza. “Durante le varie funzioni religiose (matrimoni, funerali, ricorrenze religiose ecc.) – continua il primo cittadino – la polizia municipale è spesso costretta a chiudere la via per il centro a causa dell’affollamento sul sagrato (troppo ridotto) e nella stessa strada per la mancanza di uno spazio adeguato intorno alla chiesa, e per la presenza di reale pericolo per i fedeli.”

Il progetto dell’architetto Pacini si basa sulle indicazioni e previsioni del Piano Operativo. Tra l’altro prevede la conservazione del sagrato rialzato originario della chiesa costituito da palladiana in marmo locale misto bianco e grigio, con scalini di marmo massello, per il quale si procederà a semplice restauro .

Sarà co

4 il sagrato

5 April 2024

mpletamente ricostruito e modificato il pavimento fronteggiante la chiesa ( sagrato basso) – spiega l’architetto Pacini – previa demolizione di quello in autobloccanti di cemento e sostituzione con pavimentazione drenante con tozzetti di Pietra di Luserna del tipo chiaro posato in linea sfalsata.

L’area corrispondente alla demolizione del vecchio edificio sarà nuovamente pavimentata con pavimentazione drenante con tozzetti di Pietra e marmo bianco con posa a “ coda di pavone”.

Questa parte sarà suddivisa in zone, utilizzando binderi divisori di pietra nera con l’idea di ricostruire la traccia dell’edificio demolito, quasi a voler lasciare una memoria del passato; il nuovo pavimento ne evoca la forma e lo spazio originario, collegandosi al mantenimento della parete in aderenza lato monti con il fabbricato confinante, sopra la quale sono previsti due grigliati per la creazione di un “giardino verticale” con rampicanti in qualità di spoglianti e sempreverdi.

Sarà completato il filare dei tigli sul lato della Via Duca D’Aosta in collegamento visivo ai due tigli sul lato interno della piazza a concludere un perimetro alberato che definisce lo spazio pubblico urbano.”

La nuova piazza vie

2 vista interno piazza

5 April 2024

ne considerata come un vero e proprio giardino fiorito, sarà dotata di zone a verde con prato, con la presenza di un filare di piante della famiglia del pero dalla superba fioritura bianca, accompagnate da tante bordure fiorite. La parte più interna sarà organizzata in modo da collegare il nuovo ingresso laterale della chiesa alla Via Duca D’Aosta tramite un percorso centrale che separa il verde, e sarà pavimentato con tozzetti di pietra esattamente come la parte del sagrato basso.”

Il nuovo spazio urbano – evidenzia il primo cittadino seguendo il progetto di Pacini – sarà finalmente un luogo di sosta e di incontro per i cittadini e per i fedeli. Quattro grandi panchine di marmo locale, due nella zona dell’ampliamento del sagrato basso, di fronte al giardino verticale, e due di fianco alla nuova fontana decorativa, consentiranno la sosta, l’incontro ed il riposo nello spazio urbano così attrezzato. Nella parte centrale della piazza verrà realizzata una zona con fontana a lama d’acqua, con struttura di marmo locale gradinato; questa fronteggerà il nuovo ingresso laterale alla chiesa, e costituirà una piazza nella piazza, come il cuore dell’intervento. La parte di prato adiacente la chiesa potrà ospitare opere di scultura, realizzando un virtuoso percorso artistico collegato alle tante manifestazioni culturali del Comune di Forte dei Marmi.”

3 vista interno piazza

5 April 2024

Il progetto – conclude l’architetto – prevede la realizzazione di un nuovo ingresso in chiesa protetto per i disabili, sulla facciata lato monti, ed una piccola area di parcheggio (due posti auto) esclusivamente per disabili, consentendo quindi un diretto collegamento tra l’interno dell’edificio religioso e la piazza esattamente corrispondente a quello già esistente sulla Via Trento, nel rispetto della simmetria storica delle navate interne della Chiesa. Il nuovo ingresso sarà protetto da un protiro contemporaneo, completato da copertura in ferro e vetro, a valorizzare questa nuova apertura, che stabilirà un collegamento funzionale, ma anche architettonico con l’ambiente urbano della nuova piazza.

Nel progetto spazio anche ad una nuova illuminazione sia per la piazza, che per la facciata della chiesa nell’intento di valorizzarne le sue caratteristiche architettoniche.


Ultimi articoli

Da Cinisi a Capaci per onorare la memoria di chi ha speso la propria vita per cambiare il mondo.

Avvisi alla cittadinanza Pubblicato il22 Maggio 2024

Io non dimentico 2024 22 May 2024 L’amministrazione comunale, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo, continua a mantenere alta l’attenzione sul tema delle mafie e della criminalità organizzata, sostenendo iniziative volte a diffondere la cultura della legalità soprattutto fra le nuove generazioni.

Dal 1 giugno 2024 nuova disciplina viabilistica per la stagione estiva

Avvisi alla cittadinanza Pubblicato il21 Maggio 2024

L’Amministrazione Comunale rende noto che a partire da sabato1 giugno fino alla terza domenica del mese di settembre entrerà in vigore la seguente disciplina viabilistica per la stagione estiva: “Zona Centro” Zona a Traffico Limitato (17:00-06:00 giorni feriali) – via IV Novembre, nel tratto compreso tra la via Matteotti e la traversa interna di collegamento con la Piazza Marconi; – via Matteotti, nel tratto compreso tra la via Spinetti e la Piazza Marconi; – Piazza Marconi di ponente, nel tratto compreso tra la traversa interna di collegamento con la via IV Novembre e la via Carducci; – Piazza Marconi di levante, nel tratto compreso tra la via Carducci ed il viale Morin; – via Veneto, nel tratto compreso tra la via Carducci e la via Mascagni; – via Mazzini, nel tratto compreso tra via Michelangelo e via Risorgimento; – via Solferino, nel tratto compreso tra la via Matteotti e la via Mazzini; – via Milano; – via dei Mille; – via Balilla; – via Risorgimento, nel tratto compreso tra la via Trento e via Matteotti; – via Piave, nel tratto compreso tra la via Mascagni e la via Carducci; – via Carducci, nel tratto compreso tra la via Giorgini e la via Veneto; – via Idone; – via S.

Commissione Elettorale per la nomina degli scrutatori per le Elezioni Europee

Avvisi alla cittadinanza Pubblicato il15 Maggio 2024

Questa mattina si è riunita la Commissione Elettorale per la nomina degli scrutatori per le Elezioni Europee dei prossimi 8 e 9 giugno.

Gite over 65: prossima meta Modena

Avvisi alla cittadinanza Pubblicato il14 Maggio 2024

gita a modena 14 May 2024 Con la bella stagione ripartono le gite dedicate agli over 65 e il 26 maggio con partenza in pullman da Forte dei Marmi alle 7.

torna all'inizio del contenuto